10 e 11 giugno, tra Messina e Partinico “La Sicilia Sognata” da Danilo Dolci

Nell’ambito degli appuntamenti organizzati dalla Fondazione CON IL SUD per i dieci anni di attività, la Fondazione di Comunità organizza presso il parco Horcynus Orca, a partire dalle 10.00 del 10 giugno l’incontro “Danilo Dolci: La Sicilia Sognata”. Partecipano, tra gli altri: Edgar Morin, sociologo; Paolo Benvenuti, regista; Gaetano Giunta, segretario generale della Fondazione di Comunità di Messina; Amico Dolci, presidente del Centro Danilo Dolci e Giovanni Puglisi, presidente della Fondazione Sicilia. L’11 giugno nuovo incontro, con gli stessi protagonisti, a Trappeto (Pa).

Danilo Dolci (Sesana 1924 – Trappeto 1997), sociologo, poeta, educatore e attivista della nonviolenza, è tra i primi sostenitori dell’obiezione di coscienza. Nel 1952 si trasferisce in Sicilia, a Trappeto (Pa),  uno dei territori più poveri del Sud. Qui combatte per i diritti dei più deboli, per le condizioni disperate in cui si vive, per il lavoro, per la democrazia, anche ricorrendo a scioperi della fame, coinvolgendo spesso la popolazione e diventando oggetto di repressione da parte delle forze dell’ordine, che arrivano al suo arresto per “lo sciopero alla rovescia”, che nel 1956 vide centinaia di disoccupati impegnati a riattivare una strada comunale resa intransitabile dall’incuria delle amministrazioni locali. Difeso da Calamandrei nel corso del processo, viene scarcerato. Le sue battaglie sono state appoggiate da moltissimi intellettuali come Norberto Bobbio e Ignazio Silone, Cesare Zavattini e Alberto Moravia, Enzo Sellerio e Lucio Lombardo Radice, Erich Fromm e Bertrand Russell, Jean Piaget e Aldous Huxley, Jean-Paul Sartre e Ernst Bloch. In Italia, Svizzera, Germania, Svezia, Gran Bretagna, Olanda, Norvegia, Francia si costituiscono numerosi gruppi di sostenitori.

Nel 1958, costituisce il Centro Studi e Iniziative per la Piena Occupazione, con sedi in diversi Comuni dell’Isola, che diventerà rapidamente uno straordinario strumento al servizio dello sviluppo di tutta la Sicilia occidentale e a cui si affiancherà il Centro di formazione per la pianificazione organica, presso il Borgo di Trappeto. Anno dopo anno, intorno a un grande tavolo circolare, migliaia di persone si incontreranno per discutere di pace, sviluppo, educazione, poesia, crescita economica e civile, ecologia, metodo nonviolento, struttura maieutica reciproca, ricerca di una nuova etica.

News

23 Maggio 2024

Horcynus Summer School 2024: 14 borse di studio per universitari e laureati. Iscrizioni entro il 21 giugno. QUI il BANDO

Dopo le positive esperienze delle precedenti edizioni – dal 2015 al 2017 –  e valutati i significativi riscontri sugli esiti formativi e professionali torna, per il 2024, l’Horcynus Summer School,

15 Maggio 2024

A Mirabella Imbaccari va in scena la Street Art. Ispirata al Pizzo a Tombolo

Venerdì 17 maggio alle 13.00 a Mirabella Imbaccari  sarà inaugurata l’opera di Street Art che la nota artista polacca NeSpoon ha realizzato in questi giorni in Piazzetta dello Speziale ispirandosi al pizzo a tombolo, lavorazione tradizionale di quest’area

10 Maggio 2024

Con SOFIGREEN un percorso di Capacity Building per le imprese dell’economia sociale. QUI il BANDO per partecipare alla selezione

La transizione ecologica può offrire nuove e molteplici opportunità a imprenditori e imprese. Il Green Deal europeo punta infatti a rendere l’UE climaticamente neutra entro il 2050 e a rilanciare

9 Maggio 2024

Quale Europa? Tour siciliano di Fabrizio Barca per presentare il nuovo libro del Forum Diseguaglianze e Diversità. Il 14 maggio tappa a Messina

Da sabato 11 fino al 18 maggio, Fabrizio Barca, economista, ex ministro e oggi coordinatore del Forum Diseguaglianze e Diversità insieme ad Andrea Morniroli, sarà in tour per la Sicilia