Nasce Solidarity and Energy, la nuova ESCO costituita dalla Società Europea della Finanza Etica ed Alternativa e dalla Fondazione di Comunità di Messina

E’ stata costituita il 17 luglio 2014 da due cofondatori: Sefea, la Società Europea della Finanza Etica ed Alternativa (costituita nel 2002 da Banca Etica ed altre nove istituzioni finanziarie europee), e la Fondazione di Comunità di Messina. Ed è l’unica Esco, Energy Service Company, in Europa che nasce per investire interamente gli utili in economia civile e sociale, a partire da una Scuola di alta formazione nel settore che si realizzerà nel “Castello” di Mirabella Imbaccari (Catania), affidato dalle Suore Dorotee alla Fondazione di Comunità di Messina.

All’inizio del 2015 Solidarity and Energy – questa la denominazione sociale della Esco – avvierà le attività offrendo servizi di efficienza energetica a pubblici e privati, con la caratteristica di fare l’investimento e di installare, mantenere e manutenere gli impianti al posto del cliente, dietro pagamento di un canone annuo in cambio del miglioramento tecnologico e del risparmio di energia.

Territori d’elezione per i primi progetti saranno Sicilia, Emilia Romagna, Veneto, Liguria, Trento, ma anche Belgio e Francia, e sono in fase avanzata contatti con alcuni Paesi del Maghreb.

Con 28 partner già acquisiti, provenienti dal mondo della cooperazione e dell’impresa sociale, con particolare riferimento al circuito Febea (Fédération Européenne des Banques Ethiques et Alternatives), Solidarity and Energy ha infatti inscritto nella propria carta costitutiva l’obiettivo di realizzare e rafforzare il legame – solidale e operativo – tra il cuore dell’Unione Europea e la sponda sud del Mediterraneo.

Sede legale di Solidarity and Energy è il Distretto sociale evoluto di Messina, a Forte Petrazza. Qui si è svolto nei giorni scorsi il primo Consiglio d’amministrazione della Esco, al quale hanno preso parte Fabio Salviato e Tommaso Marino, rispettivamente presidente e vicepresidente con delega all’amministrazione della società, e Gaetano Giunta, segretario generale della Fondazione di Comunità di Messina.

“Ancora una volta – sottolinea Gaetano Giunta – la Fondazione di Comunità di Messina studia e implementa meccanismi economici redistributivi e capaci di autogenerare risorse economiche senza l’utilizzo di fondi pubblici, nella convinzione che la promozione del bene comune, dello sviluppo locale dei territori e dei diritti delle persone più fragili non siano questioni da delegare esclusivamente allo Stato. Tutto ciò secondo modelli più evoluti di sussidiarietà circolare, certamente più coerenti con l’ispirazione della nostra Costituzione”.

Fabio Salviato, banchiere, nato a Padova, laureato in Scienze Politiche con indirizzo internazionale all’Università di Padova, ha fondato nel 1998 Banca Popolare Etica, di cui è stato presidente per quattro mandati, fino al 2010. Nel 2004 è stato insignito del Premio nazionale Nonviolenza, nel 2010 ha pubblicato con Mauro Meggiolaro “Ho sognato una banca”, edito da Feltrinelli. Nel 2013 l’università di Parma gli ha conferito la laurea “honoris causa” in Economia politica.

Tommaso Marino, originario di Reggio Calabria, laureato in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Napoli, dove ha approfondito anche le tematiche dell’organizzazione aziendale, ha svolto attività nel mondo dell’economia sociale, delle differenti abilità e della cooperazione internazionale. Dal 1998 è Consigliere d’Amministrazione del Consiglio Nazionale sulla Disabilità. E’ stato per nove anni vicepresidente Area Sud di Banca Etica.

Gaetano Giunta, messinese, fisico teorico, studioso di fenomeni e sistemi complessi, esperto di economia sociale e culturale, è oggi Segretario Generale della Fondazione di Comunità di Messina – Distretto Sociale Evoluto e presiede la Fondazione inter-universitaria Horcynus Orca (polo delle culture mediterranee e centro internazionale sui saperi e sulle tecnologie marine ed ambientali che opera spesso sotto l’egida delle Agenzie dell’ONU). Sono più di 100 i progetti socio-culturali complessi da lui progettati e coordinati e oltre 50 le pubblicazioni ed i saggi a carattere internazionale.

News

14 Ottobre 2021

All’Horcynus Lab Fest 21, Gimed si è fatta in tre

I lavori dell’Horcynus Lab Fest 2021 hanno ospitato anche il primo evento italiano nell’ambito del progetto GIMED, che si è articolato in tre incontri, organizzati dalla Fondazione di Comunità di

9 Ottobre 2021

A Carlo Borgomeo il premio Horcynus Orca 2021

Il tradizionale premio promosso dalla Fondazione di Comunità di Messina e dalla Fondazione Horcynus Orca è stato consegnato nel corso dell’Horcynus Lab Fest 2021 al presidente della Fondazione Con il

8 Ottobre 2021

Policy per i territori. Con un gruppo di Fondi autonomi e interconnessi. Per un nuovo welfare comunitario

Nel corso dell’Horcynus Lab Fest 2021, Gaetano Giunta, Segretario Generale della Fondazione di Comunità di Messina ha presentato il nuovo Piano Strategico con le linee guida che ne caratterizzeranno  l’agire

4 Ottobre 2021

Horcynus Lab Fest 21. Dal 7 al 10 ottobre la Fondazione celebra i suoi 10 anni e rilancia per i prossimi 10. Qui il programma

Da giovedì 7 fino a domenica 10 si terrà la sessione autunnale dell’Horcynus Festival 2021. L’edizione di quest’anno celebra la Bellezza – in arabo Jamal, parola che dà il titolo alla