Sinergie culturali all’Horcynus Festival: la Fondazione Horcynus Orca premiata dal Re di Spagna con l’Orden del Mérito Civil

Sinergie culturali all’Horcynus Festival: la Fondazione Horcynus Orca premiata dal Re di Spagna con l’Orden del Mérito Civil

Uno straordinario riconoscimento per la Fondazione Horcynus Orca. Per il ruolo che ha avuto, negli ultimi anni, nella promozione della cultura spagnola, il Re di Spagna Felipe VI ha riconosciuto il lavoro svolto dalla Fondazione concedendo alla stessa la Placa de Honor dell’Orden del Mérito Civil.

L’onorificenza è stata consegnata il 17 marzo dall’Ambasciatore di Spagna in Italia, Alfonso Dastis, a Gaetano Giunta, presidente del Consiglio dei Fondatori della Fondazione Horcynus Orca, presso la sede dell’ambasciata spagnola a Roma. La cultura spagnola è stata infatti tra i protagonisti delle ultime edizioni dell’Horcynus Festival, evento giunto quest’anno alla sua XIX edizione, co-promosso dalla Fondazione Horcynus Orca e dalla Fondazione di Comunità di Messina, di cui Giunta è Segretario Generale e legale rappresentante. A partire dal 2019, in collaborazione con l’Ambasciata di Spagna in Italia, sono state realizzate all’interno della kermesse diverse mostre, concerti e rassegne cinematografiche dedicate.

A livello internazionale, nel frattempo, cresce anche l’autorevolezza della Fondazione di Comunità di Messina e del Distretto Sociale Evoluto, sempre più inseriti in reti di grande rilevanza. Una conferma della vocazione glocal della Fondazione stessa, che intende approdare sulla sponda sud del Mediterraneo per supportare alcuni territori verso approcci di sviluppo umano sostenibile, replicando così i modelli di welfare di comunità finora sperimentati anche in quelle zone. Sotto questo profilo, infatti, il Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) l’ha individuata come esempio di buone pratiche sostenibili a livello territoriale all’interno di una specifica pubblicazione nell’ambito di UNDP ART, indicandola come modello virtuoso da esportare anche al di fuori dell’Italia.

Inoltre, la Fondazione di Comunità di Messina è entrata a far parte del network F20, rete nata nel 2017 durante il processo del G20 e di cui fanno parte oltre 60 Fondazioni e organizzazioni erogative di tutto il mondo con lo scopo di contribuire alla riflessione sui temi della sostenibilità e promuovere un’azione congiunta e transnazionale proprio in questo ambito, per costruire ponti tra la società civile, i settori economico-finanziari, i think tank e i decisori politici dei Paesi del G20. E’ l’unica Fondazione di Comunità italiana a farne parte.

Anche sul piano scientifico e accademico si confronta a livello internazionale con studiosi ed Enti che si ispirano ai suoi stessi modelli, in particolar modo alle teorie di Amartya Sen nell’ambito della HDCA – Human Development Capability Association – di cui la Fondazione stessa è membro.

Infine, a livello europeo, la Fondazione di Comunità di Messina è fra gli unici cinque sistemi di economia sociale italiani registrati sul portale che la Commissione Europea ha dedicato alla collaborazione fra poli di imprese attive nei processi di sviluppo, a partire da quello sostenibile. E’ inoltre membro di REVES, la Rete europea delle città e dei territori per l’Economia Sociale ed è associata a FEBEA, la Federazione europea delle banche etiche alternative che supporta i principi della finanza etica e sostenibile.

News

12 Settembre 2022

“Il Basiliano in Valdemone”, la Summer School a cura di Martina Corgnati

Da oggi al 16 settembre si terrà la Summer School dedicata alla raccolta dati e all’approfondimento sugli insediamenti e sulle fondazioni basiliane nell’area del Valdemone che rientra nell’attuale provincia di

6 Settembre 2022

Un Protocollo di Intesa per una food policy a supporto della transizione ecologica. Domani il seminario

Per ragionare di politiche alimentari integrate e sostenibili domani alle 17.30, nei locali della Fondazione Horcynus Orca a Capo Peloro si terrà il seminario “Transizione ecologica e food policy: perché

29 Agosto 2022

Al Parco dei Saperi di Mirabella Imbaccari la Summer School di Paolo Benvenuti

Parte oggi presso Palazzo Biscari a Mirabella Imbaccari (il Parco dei Saperi, uno dei Parchi della Bellezza e della Scienza promossi dalla Fondazione di Comunità di Messina) la Summer School

18 Luglio 2022

A Mirabella Imbaccari al via il progetto europeo GRAPE

Il 13, 14 e 15 luglio si è svolta a Mirabella Imbaccari a Palazzo Biscari la prima Social Economy Mission del progetto Ue GRAPE, che ha coinvolto le municipalità di