Gli Organi di Governo

Sono cinque gli organismi statutari in cui si articola il processo di governance della Fondazione.

Il Consiglio della Fondazione ha il compito di elaborare le linee fondamentali e gli indirizzi strategici della Fondazione; di approvare il bilancio; di apportare le modifiche allo statuto; di nominare ed eventualmente revocare il Segretario Generale.

Il Segretario Generale ha la rappresentanza legale della Fondazione; esercita tutti i poteri per l’amministrazione del patrimonio e per la gestione delle entrate ordinarie e straordinarie; svolge le funzioni di direzione della Fondazione e quindi gestisce le attività dell’organizzazione, secondo gli indirizzi del Consiglio della Fondazione.

Il Comitato dei Garanti ha il compito di valutare la congruità fra gli investimenti e le attività realizzate e gli obiettivi statutari della Fondazione. Esso è composto da rappresentanti degli Enti locali presenti sul territorio operativo della Fondazione; da rappresentanti del gruppo dei sovventori; da rappresentanti di istituzioni ed Enti del terzo sistema di “advocacy” delle persone e delle comunità beneficiarie delle attività della Fondazione.

Il Collegio dei Revisori dei Conti o il Revisore unico effettua il controllo contabile a norma del terzo comma dell’art. 2409-bis del Codice Civile e vigila sull’osservanza dello Statuto, della legge, sul rispetto dei principi di corretta amministrazione ed in particolare sull’adeguatezza dell’assetto gestionale, organizzativo, amministrativo e contabile adottato dalla Fondazione e sul suo concreto funzionamento.

Il Comitato Scientifico è un organo di consultazione del Consiglio della Fondazione composto da personalità, intellettuali e ricercatori di livello internazionale e contribuisce alla specificazione delle linee fondamentali e degli indirizzi culturali della Fondazione stessa.

La Fondazione, quale contrappeso a una struttura non democratica, seppur articolata e complessa, tipica dell’assetto di governance delle Fondazioni, attua fra le proprie misure permanenti una metodologia di democrazia partecipativa denominata processo TSR che ha proprio la finalità di far convergere le proprie strategie e policy verso i principi in cui si riconoscono le comunità locali.

 

 

Qui il curriculum vitae del Segretario Generale della Fondazione MeSSinA:

CV – Giacomo Pinaffo_20221205

News

7 Febbraio 2023

Nasce il Fondo per lo sviluppo umano sostenibile della città di Betlemme promosso dalla Fondazione

Nei giorni scorsi una delegazione composta Gaetano Giunta, fondatore e co-organizzatore della Fondazione Me.S.S.in.A, dal Segretario Generale della Fondazione Giacomo Pinaffo, dal sindaco di Caltagirone Fabio Roccuzzo e dal sindaco di Mirabella

16 Gennaio 2023

La Fondazione Me.S.S.In.A. istituisce un elenco di Imprese di Fiducia e di Fornitori di beni e servizi (AVVISO)

La Fondazione Me.S.S.In.A. – Ente Filantropico, ente privato con sede a Forte Petrazza (Loc. Camaro Superiore, Messina) rende noto che intende istituire un elenco di Imprese di Fiducia e di

23 Dicembre 2022

Riqualificazione ambientale e sociale e ricuciture urbane. Il 28 dicembre il workshop

Mercoledì 28 dicembre dalle 16 alle 18 al Parco Horcynus Orca si terrà il workshop promosso dalla Fondazione MeSSInA “Riqualificazione ambientale e sociale e ricuciture urbane” . L’incontro permetterà di

28 Novembre 2022

AVVISO per la SELEZIONE di un fornitore per un sistema di estrusione (PROROGATO)

La Fondazione di Comunità di Messina, in qualità di partner del progetto LIFE – RESTART (LIFE21-ENV-IT-LIFE RESTART, numero 101074314), cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma LIFE, ospita su questa pagina l’avviso